Avellino enjoy, la disfatta dei siti voluti dalla giunta Festa

Avellino enjoy, la disfatta dei siti voluti dalla giunta Festa

Avellino e i suoi ben tre siti per sviluppare turismo, commercio e attrattive. In questi anni l’amministrazione Festa ha “lavorato molto” sulla digitalizzazione dell’ente.

Peccato però che i portali non hanno funzionato. Il dominio di un sito è addirittura scaduto ed è prossimo a essere cancellato. I riscontri sul territorio degli altri due sono pressocché nulli.

(Entra nel gruppo Whatsapp. Riceverai le segnalazioni, le idee e le vittorie ottenute da noi cittadini. Ti aspetto!).

Tutto fumo e niente arrosto: la disfatta di enjoyavellino.it

Una città enjoy, smart e green. Erano queste le promesse del sindaco di Avellino, Gianluca Festa, all’atto dell’insediamento a Palazzo di Città.

Peccato però che in questi cinque anni i tre spot sono rimasti per lo più inattuati. Ma non divaghiamo ed entriamo nel vivo di questo articolo.

Era il 9 dicembre 2021 quando con mascherina davanti la bocca, giacca scura e rigorosamente in cravatta, il sindaco di Avellino presentava alla città il nuovo portale enjoyavellino.it.

«Oggi fissiamo la data della ripartenza della nostra città», aveva dichiarato il primo cittadino per l’occasione. Evidentemente però, il calendario si sarà fermato.

Quasi 6mila euro, iva compresa, è stato questo l’importo speso dall’amministrazione per la creazione del sito e per la gestione di canali social dedicati al turismo cittadino. Affidataria? Un’azienda di Napoli, la Marketing Italia s.r.l., con sede a Napoli presso la Galleria Umberto I.

Questo portale era stato annunciato in pompa magna, grazie anche alla collaborazione con Visit Italy, una realtà d’eccellenza nazionale pluripremiata che, come si legge sul sito ufficiale, sarebbe “il primo canale indipendente di promozione dell’Italia nel mondo”.

Avellino: il cuore verde della Campania | Visititaly.eu

Dopo poco più di due anni però, il sito sembra essere scomparso dai radar. In realtà lo era anche prima. Secondo il sito ahrefs.com infatti, nell’ultimo semestre, il traffico organico della piattaforma era poco inferiore alle 600 visite mensili: un flop!

Traffico enjoyavellino.it
Traffico enjoyavellino.it

Ad aggravare la situazione è poi lo status della piattaforma che rischia di essere chiusa. Cercando il portale online infatti, esce la scritta “Impossibile raggiungere il sito”.

Con un accurata ricerca fatta su who.is, un sito che si occupa proprio di verificare lo stato dei domini online, emerge un dato inconfutabile: il dominio è scaduto.

Status del sito enjoyavellino.it
Status del sito enjoyavellino.it

Dominio scaduto: cosa vuol dire?

Cerchiamo di fare chiarezza. Quando si decide di aprire un nuovo sito, bisogna scegliere il dominio. È necessario che questo non sia già stato scelto da qualcun altro, diversamente non è possibile procedere.

Il dominio non è altro che il nome del sito, che va pagato in modo periodico (di solito una volta l’anno ndr).

Facciamo un esempio pratico:

Questo portale ha come dominio antoniodelloiaco.it. Se domani uno di voi volesse aprire un sito dal nome antoniodelloiaco.it, non lo potrà fare perché io, titolare del dominio, pago regolarmente per possedere questo nome.

Cosa accade quando non pago il dominio di un sito?

Ma cosa succede se dimentico o scelgo di non pagare il dominio di un sito? Beh, molto semplice. Il portale viene oscurato.

Si entra così nello status pending delete / redemption period  che rappresenta un momento di trenta giorni entro il quale è possibile pagare quanto dovuto e rivedersi attivato il sito.

In caso contrario, superato il mese di attesa, il sito passa nello stato di cancellazione ovvero pending delete.

A questo punto ognuno potrà accaparrarsi quel dominio pagando una semplice quota di acquisto.

Enjoyavellino.it: sito scaduto ma soldi cacciati: che succede?

Come dicevamo quindi, il sito enjoyavellino.it è stato oscurato a causa del dominio scaduto.

Per precisione, la scadenza è dello scorso 2 marzo. C’è tempo quindi fino al 1° aprile 2024 per saldare il conto e vedersi riattivato il sito.

Come al solito però, c’è qualcosa che non quadra. Il 23 febbraio scorso infatti il Comune di Avellino, con determina dirigenziale, ha pagato il rinnovo del sito per il 2024.

I tempi sono stati rispettati quindi, almeno sulla carta. E arriviamo al solito momento domande:

  • Cosa è successo?
  • Di chi è la responsabilità?
  • Questi soldi a chi sono stati versati e perché l’incaricato non ha provveduto a rinnovare il dominio per il 2024?
Determina rinnovo dominio enjoyavellino.it
Determina rinnovo dominio enjoyavellino.it

Chissà se questa “trasparente” amministrazione comunale, grazie anche ai suoi valenti responsabili alla comunicazione, risponderà in via ufficiale a questi quesiti oppure preferirà un bel bollo “Fake news” sull’anteprima dell’articolo.

Avellino città dei portali turistici: siamoavellino.it

Come dicevamo in apertura di articolo, questa amministrazione si è contraddistinta per aver aperto tanti siti dedicati alla città di Avellino.

In primis c’era enjoyavellino.it, il primo a essere arrivato.

Un altro “grande” portale è siamoavellino.it. Il sito, che doveva essere “un modo facile, comodo e sicuro per connettere e sostenere le attività e i cittadini di Avellino”, è stato un altro fallimento.

Sulla piattaforma si sono infatti registrate solo 171 attività commerciali della città, quasi tutte al centro. Rimbombano le zero adesioni raccolte a Rione Parco e Picarelli mentre non arrivano a cinque quelle ottenute rispettivamente a Rione Mazzini, Pianodardine, Valle, Bellizzi e Borgo Ferrovia.

L'immagine rappresenta le iscrizioni pervenute a siamoavellino.it
L’immagine rappresenta le iscrizioni pervenute a siamoavellino.it

In questo caso il traffico organico degli ultimi sei mesi è stato ancora inferiore a quello di enjoyavellino, attestandosi a 119 visite mensili in media. Eppure c’è stato l’Eurochocolate che avrebbe dato forte impulso al commercio e alla visibilità della città.

Anche siamoavellino.it è però in scadenza in data 22 marzo 2024. Speriamo che, almeno in questo caso, se lo ricordino di aggiornare il dominio e pagare quanto dovuto.

traffico siamoavellino.it
Traffico siamoavellino.it

L’ultimo sito: ComprAVvì

L’ultimo sito in ordine cronologico a essere arrivato è compravvi.it. Tanto spinto durante i giorni dedicati all’Eurochocolate, questo sito è una copia con un migliore design di siamoavellino.it.

L’obiettivo del portale sostenere gli esercizi commerciali del territorio cittadino, procurando loro maggiore visibilità, più pubblico e, quindi, nuove entrate economiche.

Ogni attività può registrare sul sito le proprie offerte. Come starà andando il portale?

Oggi le offerte presenti e attive sul sito sono solo 56 in tutta la città. Nel pieno dei saldi invernali, che finiranno il 2 aprile prossimo, sono solo poche decine le attività commerciali che si sono affidate a compravvì.it per sponsorizzare le proprie offerte.

L'immagine rappresenta la home di CompAVvì con le offerte presenti
L’immagine rappresenta la home di CompAVvì con le offerte presenti

I dati sulle visualizzazioni? È troppo presto per analizzarli. Il sito è stato registrato dalla Iomedialab srl di Avellino solo il 18 gennaio scorso.

Ci vuole quindi ancora un po’ di tempo prima di valutare. Visto però quello che è successo con gli altri due siti, traete voi le conclusioni.